Evoluzione
Informazioni

Evoluzione VEGETALE

Secondo Voi, si può parlare di Evoluzione VEGETALE?

Facciamo un passo indietro

Il veganismo, per decenni, è apparso raramente nei media.

Gli stili di vita vegani sono stati relativamente di nicchia.

Rispetto ad oggi, le persone non erano così interessate al cibo a base vegetale.

Per motivazioni sanitarie, ambientali ed etiche, un aumento del consumismo consapevole ha visto sempre più persone abbandonare i prodotti animali.

Secondo GlobalData, negli Stati Uniti, solamente tra il 2014 e il 2017, il numero di vegani è aumentato del 600%.

Alcuni dati di Forbes riportano che, già nel 2018, il 95% dei negozi di alimentari statunitensi offriva carne di origine vegetale.

Effetti dell’evoluzione

Sappiamo quanto siano attuali le problematiche che riguardano la crisi climatica del nostro pianeta.

Molti esperti in tutto il mondo concordano sul fatto che la riduzione del consumo di carne, latticini e uova avrà un riscontro positivo in tal senso.

Alcuni ricercatori hanno condotto un’analisi più completa dell’impatto dell’agricoltura sul pianeta e sono giunti a questa conclusione: “Una dieta vegana è probabilmente il modo più grande per ridurre il tuo impatto sul pianeta Terra, non solo i gas serra, ma l’acidificazione globale, eutrofizzazione, uso del suolo e uso dell’acqua”.

Il cambiamento è possibile

Non sorprende che molte persone, che lavorano nel sistema alimentare a base animale, abbiano espresso la loro disapprovazione nei confronti del movimento vegano. Ma non è la prima volta che si verificano cambiamenti del genere.

Vox evidenzia le somiglianze tra l’interesse vacillante del pubblico per la carne e il declino del carbone e del petrolio.

“La posizione [degli allevatori] non è diversa da quella che i minatori di carbone e i lavoratori del petrolio hanno affrontato un paio di decenni fa prima che il gas naturale, l’energia eolica e l’energia solare conquistassero una grossa fetta del mercato. Negli ultimi anni, alcuni si sono formati per diventare tecnici di parchi eolici o per installare pannelli solari, mentre altri non sono stati in grado di trovare lavoro nel settore delle energie rinnovabili”, scrive la pubblicazione. Proprio come con il passaggio all’energia verde, ci sono potenziali opportunità per i settori dell’industria della carne”.

Ad esempio, alcuni confezionatori di carne potrebbero passare al confezionamento di prodotti a base vegetale, afferma sempre Vox.

Nel mondo agricolo, un numero crescente di persone ha orientato la propria attività per allontanarsi dal cibo di origine animale.

Esempio di evoluzione vegetale

Jennifer Barrett e suo marito Rodney hanno allevato bovini e polli per 18 anni. Le complicazioni di salute hanno spinto Barrett a provare una dieta a base vegetale. “Mi sentivo una persona completamente nuova. La mia mente era così acuta e chiara. Inoltre, dormivo come un bambino” ha scritto.

“Ho iniziato a vedere i polli in modo diverso. Non li avevo mai guardati come individui prima d’ora, ma il mio cuore ha iniziato a spezzarsi quando ho visto il loro terrore e la loro sofferenza. All’improvviso li ho visti come uccelli, non come prodotti!”

E così, la coppia ha annullato il contratto di produzione di pollame e ha smesso di allevare e vendere bestiame. Ora sono passati alla coltivazione dei funghi.

Trasformazione assistita

C’è un numero crescente di organizzazioni che aiutano gli agricoltori a trasformare le loro attività in modelli vegani.

Mercy For Animals ha lanciato un progetto chiamato Transfarmation.

Aiuta gli allevatori a convertire le loro attività in modelli di business senza animali, come la coltivazione di funghi o di canapa, o persino la produzione di energia solare ed eolica.

 

Ora che sei arrivato alla fine dell’articolo, vai a rileggere la domanda all’inizio… sarà più facile rispondere

E se proprio avessi bisogno di ulteriore assistenza, puoi sempre seguire questo programma >>>>>>> IL PROGRAMMA DI IPNOSI “SALVA MAIALI”

You may also like

Comments are closed.